LETTERA DI UN GIOVANE AMICO

Sono un ragazzo di 27 anni, scrivo per raccontare la mia storia. Lo faccio perché altri non commettano i miei stessi errori che hanno distrutto una favola. Incontrai una donna di poco più di 10 anni più grande di me, stupenda, oserei dire tra le meraviglie del mondo. Le prime volte e i mesi che seguirono furono momenti indimenticabili e irripetibili.Potrei usare tante parole e scrivere moltissimo raccontando di tanti momenti belli trascorsi, ma quello che è stato è ineffabile, difficile da comunicare a parole e rimane indelebile nella memoria di chi l'ha vissuto. Vorrei invece che queste righe potessero essere utili a chi si trova o si troverà in una situazione simile. Non lasciatevi influenzare da stupidi condizionamenti! Il mondo è già pieno di tante cose non belle, motivo in più per cui non bisogna sciupare, per alcun motivo, quello che di bello ci viene dato dalla vita. Mi costa tanto dirlo ma quando delle donne intuiscono che una del loro stesso sesso ottiene ciò che a loro è stato negato e che hanno sempre desiderato, cresce in loro una rabbia che le spinge ad annientare, a tutti i costi, quel qualcosa che loro non hanno potuto ottenere. Credo che questo sia il meccanismo psicologico che trasformò mia madre nella nostra più irriducibile persecutrice. Probabilmente questo non accade solo tra donne, forse è un istinto umanamente comune:spesso le persone sono invidiose della felicità altrui. Siate quindi sordi e ciechi! Non siete matti se amate una donna più grande, folli sono le cose che vi dicono e vi fanno gli altri!!…Folli di rabbia…
Nella mia esperienza personale, come quasi sempre accade, influssi esterni hanno cercato di distruggere la sfera di cristallo:sappiate che solo dall'interno può rompersi, solo da voi può dipendere la rottura di questo scudo. Io ho commesso l'errore di lasciare che il dubbio e l'incertezza, che certi discorsi parole ed opinioni di mia madre e di alcuni parenti e amici insinuavano nella mia mente, la frantumassero. Le inevitabili reazioni a catena della mia compagna seguite dalle mie reazioni alle sue reazioni e viceversa hanno fatto tutto il resto. Spero che altre persone inesperte non commettano gli stessi errori e possano trarre insegnamento dalla mia esperienza non rovinando tutto a causa dell'ingenuità della prima volta.
QUALSIASI COSA DI BELLO VI VENGA DONATO DALLA VITA NON SCIUPATELO, E' QUANTO DI PIU' PREZIOSO ABBIATE.

LETTERA DI UN GIOVANE AMICOultima modifica: 2006-05-04T11:20:34+02:00da donnalibera62
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “LETTERA DI UN GIOVANE AMICO

  1. Diritta tutta verso l’Eldorado…. Sono in viaggio…e il mondo al mio passare cambia..nulla resta più uguale…come quando Cerere imperversa e la terra si veste….nuova alla vita…e se il prezzo è la solitudine per questo cammino…benve nuta sia…se dal deserto vedo poi nascere rose…Ti bacio e abbraccio…Sof ia

Lascia un commento